Spara alla moglie e si butta, è morto

E' morto nel reparto di Rianimazione al Maggiore di Parma Carlo Pibiri, l'uomo di 66 anni che domenica mattina aveva ferito, sparandole al volto, la compagna di 52 anni e che poi era precipitato da un tetto dove si era rifugiato all'arrivo della Polizia. E' l'ultimo capitolo della vicenda iniziata domenica alle 5 nella loro abitazione alle porte di Parma. Dopo un violento diverbio con la compagna, forse per gelosia, aveva impugnato una pistola e aveva fatto fuoco contro di lei, Annamaria Parmeggiani, ferendola al volto. Una furia omicida fermata dai due figli ventenni della coppia che avevano disarmato l'uomo, dopo il primo colpo esploso, e poi lo avevano nuovamente bloccato quando stava tentando di colpire ancora la donna con un forcone. La 52enne è in osservazione nel reparto di maxillofacciale dell'ospedale e non è in pericolo di vita. L'arma con cui l'uomo ha fatto fuoco, una pistola semiautomatica calibro 7,65, era detenuta illegalmente e aveva anche la matricola abrasa.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Piacenza
  2. Il Piacenza
  3. Il Piacenza
  4. Il Piacenza
  5. Questure Polizia di Stato

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Bore

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...